OSTEOPATIA E SPORT

Praticare sport è fondamentale per la salute e di conseguenza per la qualità della vita. Mantenere il corpo in esercizio aiuta il mantenimento corretto dei tessuti, delle articolazioni e della circolazione sanguigna e linfatica.

Spesso però, lo sport praticato intensivamente, la mancanza di alcune conoscenze o la pratica di specifici sport, portano spesso l’atleta a incorrere in traumi che dovrebbero essere trattati in modo consistente e repentino, per evitare l'aggravare della situazione.

L’osteopatia rappresenta quindi un alleato importante nella risoluzione di un infortunio e nell’aumento delle performance e nella preparazione alle gare.

Negli anni l’attività sportiva crea nell’atleta stress e sovraccarichi che possono accumularsi e aumentare il rischio di infortuni.

Il ruolo dell’osteopata è studiare i disequilibri creatisi e risolverli mediante appropriate tecniche osteopatiche.

Quindi, in sintesi, l’osteopata può essere un valido supporto allo sportivo dilettante e professionista sia per la risoluzione e prevenzione degli infortuni sia per l’ottimizzazione della prestazione.

 

AREE DI INTERVENTO

  • ·       Distorsioni di caviglia
  •           Dolori muscolo-articolari
  •          Disturbi post-traumatici
  •          Tendiniti
  •          Epicondilite/gomito del tennista
  •          Fasciti plantari
  •          Aiuto nelle performance

IL KINESIOTAPING

L'applicazione del kinesiotaping avviene spesso al termine di un trattamento osteopatico.

Il Kinesiology Taping è stato fondato dal Dr.Kenzo Kase, in Giappone più di 25 anni fa, per favorire il processo di guarigione naturale del corpo. È una tecnica che consiste nell’applicazione di un nastro adesivo elastico sulla cute, con effetto terapeutico diretto locale e a distanza per via riflessa. La sua applicazione può ridurre il dolore e facilitare il drenaggio linfatico attraverso la formazione di pieghe. A differenza del taping tradizionale anelastico, esso si basa sull’agevolazione dei movimenti cutanei e muscolari in modo da ottenere un effetto biomeccanico terapeutico sulle zone trattate, favorendo le giuste direzioni di movimento senza bloccare l’articolazione.

Il materiale deve possedere alcune caratteristiche che sono fondamentali per il successo sul paziente e per garantire che l’applicazione non provochi danni secondari ed irritazioni alla cute del paziente. Il tape è composto da uno strato di cotone qualitativo con un rivestimento adesivo acrilico del 100%. Il rivestimento adesivo è applicato a forma d’onda con degli spazi tra un’onda e la prossima dove non c’è alcun collante.

L’applicazione del nastro insieme al movimento del corpo produce micromovimenti del nastro che stimolano i recettori cutanei e quelli e quelli degli strati sottostanti, inviando stimoli esterocettivi e propriocettivi a livello del sistema nervoso centrale, che determina una risposta muscolare riflessa. Il nastro, stimolando la sensibilità esterocettiva, riduce la stasi linfatica ed ematica, migliora la microcircolazione locale e permette l’assorbimento di eventuali edemi.

Il nastro si applica con vari gradi di tensione che dipendono dall’effetto terapeutico desiderato.

Agendo su cute, muscoli, sistema linfatico, sistema venoso e articolazioni, il NMT raggiunge 6 obiettivi:

1.  alleviare il dolore

2.  normalizzare la tensione muscolare

3.  rimuovere la congestione venosa e linfatica

4.  migliorare la vascolarizzazione sanguigna

5.  correggere l’allineamento articolare

6.  migliorare l’assetto posturale.

Conseguentemente agisce a diversi livelli:

·      sensitivo:

o  stimolazione dei recettori cutanei, muscolari, articolari

o  controllo dello stimolo doloroso

·      muscolare

o  ripristino del giusto tono muscolare

o  riduzione della fatica muscolare

o  aumento della contrazione muscolare

o  riduzione dell’eccessiva distensione di un muscolo

o  riduzione dell’eccessiva contrazione muscolare

·      linfatico e sanguigno

o  riduzione della flogosi locale

o  aumento della circolazione sanguigna

o  miglioramento del drenaggio linfatico

·      articolare

o  stabilizzazione a livello fasciale

o  aumento del range of motion(ROM)

o  riduzione del dolore